AVVISO

...

05/03/2020

Disposizioni in materia di CORONAVIRUS

DPCM 04/03/2020 - Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull'intero territorio nazionale.

Nello specifico si ribadisce il divieto di svolgere eventi pubblici e privati di qualsiasi natura, che determinino l’aggregazione di persone. A titolo esemplificativo ma non esaustivo si riportano di seguito le tipologie di cui sopra:

  1. attività sportiva con presenza di pubblico;
  2. attività sportiva, anche senza pubblico, che comporta l’avvicinamento tra gli sportivi;
  3. tutte le attività socio-assistenziali ed educative rivolte a gruppi (doposcuola, centri di aggregazione minorili, ludoteche, baby parking e attività similari);
  4. tutte le attività svolte all’interno del centro anziani che comportino aggregazione tra gli iscritti;
  5. tutte le manifestazioni sociali e culturali e di altra natura sia pubbliche che private che determinino l’aggregazione tra i partecipanti.

In sintesi come precisato dal DPCM “sono sospese le manifestazioni, gli eventi e gli spettacoli di qualsiasi natura, ivi inclusi quelli cinematografici e teatrali, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato, che comportino affollamento di persone tale da non consentire il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro”.

In aggiunta alle disposizioni di cui sopra, si ritiene opportuno stabilire che:

  • le attività motorie, all’interno delle palestre ed impianti comunali, potranno essere svolte solo nel caso garantiscano il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro;
  • tutti gli uffici pubblici comunali garantiranno il ricevimento agli utenti limitando l’ingresso ad una persona per volta secondo l’ordine di arrivo ed evitando raggruppamenti di persone all’interno dei locali comunali;
  • l’Amministrazione diffonderà, mediante volantinaggio, i comportamenti da seguire di cui all’allegato del DPCM tra tutti gli esercizi commerciali del territorio, compreso gli operatori del mercato settimanale;
  • l’Amministrazione, in caso di necessità, durante il periodo di emergenza, al fine di garantire in totale sicurezza i servizi alla cittadinanza, valuterà l’opportunità di promuovere ove possibile, misure relative allo smart-working.

Per quanto riguarda le disposizioni relative alle attività scolastiche, si rimanda a quanto disposto dal DPCM.

Norma, li 5 marzo 2020

Il Sindaco

Gianfranco Tessitori